Mostra Cardano Enel

Uno dei primi lavori eseguiti con grande successo e soddisfazione ormai nel lontano 2004. 

Un'installazione di oltre 100mq con soffitto sospeso e agganciato al paranco della centrale. Il soffitto stesso è stato realizzato con putrelle di acciaio saldate alle quali poi sono state agganciate un numero considerevoli di lampade al neon per la retroilluminazione del tessuto che lo ricopriva. All'epoca ancora non esistevano le lampade a led che sarebbero state la soluzione ideale.

Di seguito il testo dell'epoca che descrive l'iniziativa (fonte: tecneum.eu)

Mostra nella Centrale Enel “Carlo Cicogna”, la Cattedrale della Tecnica a Cardano (Bz). L’età delle centrali idroelettriche in Alto Adige attraverso l’obiettivo dei fotografi Pedrotti
Megawatt & Resistenze, l'era delle grandi centrali idroelettriche in Alto Adige nei documenti storici dei fotografi Pedrotti. Questo il titolo di una mostra organizzata dal Curatorium in collaborazione con Enel spa che si inaugura giovedì 16.12.2004 ore 19.30 nella Centrale Enel "Carlo Cicogna",Cattedrale della Tecnica a Cardano – Bolzano Raccolti in una mostra fotografica e per la prima volta accessibili al pubblico, vengono presentati documenti fotografici inediti dell'epoca delle grandi centrali idroelettriche dell'Alto Adige. Tra queste spicca la Centrale Enel di Cardano, che segna con le sue enormi verdi condotte il panorama a nord di Bolzano e nel 1929 era la più grande centrale idroelettrica d'Europa, la prima con una linea di trasporto a 220 Kv, tecnologia poi ripetuta nelle maggiori centrali italiane. La sua gestazione progettuale è stata lunga e complessa, con radici nell’epoca austroungarica (tra gli schizzi, uno dell’arch. Clemens Holzmeister, ora presso l'Albertina di Vienna) e realizzazione in epoca fascista. Enrico Pedrotti ed i suoi fratelli, pionieri della fotografia industriale, nel corso di vari decenni hanno documentato il crescere di questi grandi impianti ponendo le basi per un'archivio di ampio valore storico che, nell'attuale presentazione, offre una intensa e completa avventura visiva. Il 16 dicembre, data dell`inaugurazione dell`iniziativa, è la stessa del collaudo tecnico dell'impianto nel lontano 1931. Per l'evento dell'inaugurazione è previsto un programma ricco di momenti creativi: il vernissage nella sala macchine della centrale apre con "Connected", introduzione "danzante" del Tanzsemble Veronika Riz, accompagnata dalla Musica Modern Brass. Seguono la proiezione di sequenze dal film Rai realizzato per l`occasionea "Centrale dell'Isarco a Cardano", che illumina i risvolti sociali e culturali della storia delle grandi centrali in Alto Adige; viene inoltre presentato il catalogo in lingua italiana e tedesca edito da Athesia editrice nella collana "Beni Tecnici Culturali" e curato da Wittfrida Mitterer La disponibilità degli archivi é stata possibile grazie a: Enel spa, Edison, Provincia Autonoma di Bolzano, Foto Pedrotti, Walter Heilit GmbH Monaco. mostra raggiungibile con autobus Linea 1- fermata Enel Cardano Organizzazione: Curatorium per i Beni Tecnici Culturali in collaborazione con: - Enel spa - www.enel.it - Interreg III - Provincia Autonoma di Bolzano - Comune di Bolzano